HOUDINI, IL RE DELLA FUGA. DIVERTISSEMENT TRA ESCATOLOGIA E ESCAPOLOGIA

Auditorium – Spettacoli

Spettacolo di magia a chiusura della VII Edizione della Festa dell’Inquietudine
Attore e relatore: Andrea Santini

Ehrich Weisz, il grande Houdini, fu un celebre escapologo (“to escape”: evadere, fuggire) americano di origini ungheresi, vissuto a cavallo tra ‘800 e ‘900. Andrea Santini, nel suo divertissement, esplora l’universo nascosto ed esoterico dell’uomo Houdini; prima come inesorabile avversario dei finti medium della sua epoca, poi come “believer”, ossia credente egli stesso, nella possibilità di un contatto con l’aldilà, al punto da elaborare un “codice segreto” per comunicare dopo la morte con la moglie Bess. Qui escapologia ed escatologia si incontrano: la fuga dalle catene è per Houdini la prometeica liberazione dell’uomo dai propri limiti, alla ricerca di un “altro” e di un “oltre”.


Andrea Santini,laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali con indirizzo storico in Cattolica a Milano, è un artista specializzato in Magia, Mentalismo e Numerologia. Prima di passare al professionismo, ha lavorato per dieci anni nella comunicazione di alcune importanti multinazionali. A un certo punto, vincendo tutte le sue resistenze (ma non tutte le inquietudini), ha abbracciato la sua attuale carriera, unendo gli studi storico-politici con la grande passione per l’Arte Magica. Ha scritto e portato in scena diversi spettacoli (“divertissement”) dedicati ai grandi Maghi del passato: tra gli altri, Hanussen, Rol e Houdini.
Articoli Correlati
circolo-inquieti