Un millesimo di Inquietudine

Un millesimo di Inquietudine per immaginare la storia, avvertire l’invisibile

Ogni anno la Festa dell’Inquietudine aveva un tema conduttore.
Quest’anno non ci sarà la Festa ma un evento, una… festa il cui tema conduttore sarà Un millesimo di Inquietudine.
Frammenti e pretesti per stare un poco con la testa fuori dall’“inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme” per “cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio”.
Che grande “Inquieto dell’Anno” sarebbe stato Italo Calvino!

E che magica personalità è Valeria Golino di cui celebreremo la somma inquietudine domenica 5 luglio.

Millesimo è una piccola cittadina, reale, non immaginaria, non invisibile.
Dal Ponte della Gaietta e dalle scalette del Castello, però, chi verrà a trovarci potrà immaginare la storia e avvertire l’invisibile. Se poi sarà capace di traguardare le malefiche costruzioni della seconda metà del ‘900, chissà che non avverta la presenza di Napoleone e del suo prigioniero Pio VII, delle varie dinastie dei Del Carretto e magari, grazie ad uno di essi, Giacomo, persino quella di Federico II di Svevia, di cui sposò una figlia illegittima, Caterina.
D’altra parte Millesimo è nota per reiterate sedute spiritiche. Misteri che attirarono addirittura l’attenzione di Sir A. Conan Doyle, il creatore di Sherlock Holmes ed ebbero come magnifico teatro l’ex Monastero di Santo Stefano.
Ecco, anche il Monastero – insieme al Castello, al duecentesco Palazzo Comunale e alle piazze che lo circondano, alla Chiesa di Santa Maria Extra Muros –  sarà una sede degli eventi di Un millesimo di Inquietudine.
Non cercate altra coerenza, altro filo conduttore; troverete solo gocce di inquietudine, al massimo degli opposti, dei pretesti di approfondimento. Mescoleremo vizi capitali, virtù del cibo “liscio” e del vino “millesimato”, arte del giardinaggio, colture della biodiversità e saccaromiceti, astrologia e psicologia, note musicali e show scientifici ricercando, in un dialogo sul perdono, la pace e l’armonia perdute. (E.F.)

Un millesimo di Inquietudine 5 e 18-19 luglio 2015 a Millesimo

Città dei Del Carretto, Città napoleonica, Città del tartufo, Borgo tra i più belli d’Italia