Inquieto dell’anno

Che cos’è L’Inquieto dell’Anno?
E’ la manifestazione clou del Circolo degli Inquieti.

Ideata ed organizzata per la prima volta nel 1996, la manifestazione nasce dalla constatazione che gran parte delle persone si considera inquieta.

Si considera inquieta proprio perché partecipa e risente, seppure in modo diverso delle tante inquietudini che attraversano l’uomo contemporaneo e che caratterizzano questo periodo storico.

I modi di essere inquieto sono diversi, così come varie sono le cause delle inquietudini.

Caratteristica comune dell’inquieto è, comunque, la vivacità intellettuale e sentimentale, il desiderio mai completamente soddisfatto di conoscere e di conoscersi; di comprendere se stesso e gli altri; di intendere il conosciuto ed il conoscibile; di percepire il mistero; di intraprendere iniziative ed avventure nuove.

Per questo l’inquieto fa ricorso a tutti gli strumenti di conoscenza sia della cultura ufficiale che di forme culturali alternative o, viceversa, d’avanguardia.

L’”Inquieto dell’Anno” è, pertanto, una simpatica attestazione pubblica al personaggio che, indipendentemente dai suoi campi di interesse o di attività, si sia contraddistinto per il suo essere inquieto. Un riconoscimento alla persona, al suo essere.

Il Premio non ha valore venale. Consiste in un piccolo drappo di lino con il “titolo” sovraricamato, contenuto in una pentola di terracotta “sghimbescia” schiacciata da un lato e con i manici disposti in modo irregolare.

La cerimonia di consegna è preceduta da una o più iniziative di carattere culturale o di spettacolo e si conclude con una cena.

canfora

2015 Luciano Canfora

golino

2014 Valeria Golino

2013_Bahrami

2013 Ramin Bahrami

2012_Ceronetti

2012 Guido Ceronetti

2011_Ferruccio_De_Bortoli

2011 Ferruccio de Bortoli – Abitanti de L’Aquila

2010_Renato_ Zero

2010 Renato Zero

2009_Elio_delle_storie_tese

2009 Elio (di Elio delle Storie tese)

2008_Don_Ciotti_Luigi

2008 Don Luigi Ciotti

2007_Moratti_Massimo_Milly

2007  Milly e Massimo Moratti

Albisola (SV) parco di Villa Faraggiana, 27 maggio 2007. Il Circolo degli Inquieti premia Raffaella Carrà quale socio ad honorem per l'anno 2006. Altri soci famosi sono Gino Poli (2000), Antonio Ricci (2001), Barbara Spinelli (2002), Oliviero Toscani (2003), Costa Gavras (2004) e Regis Debray (2005). La motivazione è: indipendentemente dai campi di attività e interesse si è contraddistinto per il suo essere inquieto, dove il termine ha valore esistenziale ma anche morale e non conformista. Il premio consiste in una pentola di terracotta sghemba, con i manici disassati contenete uno straccetto con il nome del premiato. Nella foto un momento della premiazione. foto a&g.

2006 Raffaella Carrà

2005_Debray_Regis

2005 Règis Debray

2004_Costa-Gravas

2004 Costa-Gavras

2003_Toscani_Oliviero

2003 Oliviero Toscani

2002_Spinelli_Barbara

2002 Barbara Spinelli

2001_Ricci_Antonio

2001 Antonio Ricci

2000_Paoli_Gino

2000 Gino Paoli

1998_Biamonti_Francesco

1998 Francesco Biamonti

1997_Lerner_Gad

1997 Gad Lerner

1996_Moravia_Llera_Carmen

1996 Carmen Llera Moravia